CocardScaricare

CocardScaricare

SCARICA ISS PRO EVOLUTION

Posted on Author Grokus Posted in Sistema


    ISS PRO EVOLUTION SOCCER PSX ITA ESP SLES il primo vero PES su ps1. evolution soccer psx ita. Print Friendly PDF download. iss pro evolution 2 psx itasles · iss pro evolution 2 psx ita · iss pro evolution 2 psx sles Print Friendly PDF download. VEramente ankora pes 2 deve uscire.. ancora siamo a pes 11 magari l'anno prossimo. Zio becco The evil · 9 anni fa. 1. Pollice in su. 0. *Consigliamo caldamente di effettuare il download con una connessione Wi-Fi. □ Goditi l'esperienza della pluripremiata versione per console sul tuo cellulare!.

    Nome: iss pro evolution
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Solo per uso personale (acquista più tardi!)
    Dimensione del file: 66.81 Megabytes

    Ci eravamo lasciati con la Konami intenzionata ad un lancio in grande stile per le console di nuova generazione per poter impensierire seriamente il dominio EA nel campo del calcio videoludico. Questo lancio avviene nel Novembre con Pro Evolution Soccer, primo titolo vero e proprio della serie che attualmente gira sulle nostre console.

    Per quanto riguarda le modalità di gioco cambia poco e nulla, a parte qualche piccolo accorgimento per rendere la Master League più realistica, come i compensi dei giocatori. Riguardo al gameplay diversi aspetti vennero rivisti dal passaggio a PS1 a PS2, ed infatti la velocità di gioco non era regolabile, e come ci si poteva aspettare, fu una giusta via di mezzo non è né troppo veloce né troppo lenta. Sempre con lo stick destro e con la pressione contemporanea del tasto L1, effettuare cross con incredibile precisione non era più impossibile.

    Ora era possibile compierli con lo stick sinistro e a seconda del tipo di pressione sul tasto potevano venire fuori anche passaggi corti o pallonetti.

    Le patch restano comunque uno degli elementi che hanno caratterizzato l'epoca d'oro di PES, anche in virtù del fatto che molte di esse riguardavano la versione giapponese, tradotta per l'occasione proprio grazie alla scena del modding.

    Ancor prima delle discussioni dovute alle sconfitte, la causa di litigio principale su PES era lui: lo stato di forma.

    Il che portava ad un'altrettanto inevitabile discussione se l'avversario aveva davanti a sé una situazione diametralmente opposta, cioè una squadra in perfetta forma. In PES 6 è stata introdotta una modalità alquanto singolare. Dopo aver sbloccato i costumi all'interno del negozio, era possibile selezionare delle divise poco convenzionali.

    Featured channels

    Tra queste erano presenti struzzi, dinosauri e pinguini da cavalcare, peraltro personalizzabili ulteriormente grazie alla possibilità di indossare maschere da animali modificando le opzioni per la capigliatura. Una possibilità totalmente inutile, ma che ha conquistato tutti i giocatori.

    L'ultimo trend nel mondo dei videogiochi è quello di abolire completamente i manuali d'istruzioni in favore di copie digitali inserite all'interno dei giochi.

    Ma vi ricordate i libretti presenti nei primi PES per Playstation 2? Decine e decine di pagine che spiegavano formazioni, strategie e, soprattutto, tutte le combinazioni possibili con le quali dare vita a calci piazzati spettacolari.

    I dati di Pes servivano proprio per rimediare in parte a questo problema, caricando i nomi di tutti i giocatori della nazionale olandese e di altre squadre editate nel precedente episodio, ritornavano come per magia a posto. Altra sezione importante quella per la configurazione del sonoro per gli effetti, le musiche e la telecronaca, e quella per la configurazione tasti.

    In questo caso, la posizione del calciatore e la croce direzionale coprivano un ruolo fondamentale per il lancio corretto della sfera.

    Iss Pro Evolution Soccer 2 scarica iso

    La soluzione? Scegliere tra una vasta gamma di volti, suddivisi in base al colore di pelle più di Se per i volti e i capelli da abbinare si trattava di una specie di segreto, stessa cosa non si poteva dire di certi valori che non rispecchiavano esattamente la realtà. Rivaldo, per esempio, veniva segnalato come un giocatore poco abile nei colpi di testa, mentre invece era un ottimo colpitore dotato pure di una buona elevazione.

    Otto frecce e nove atteggiamenti in totale da scegliere.

    In particolare, molta considerazione esigeva la difesa. Per esempio, i difensori centrali, nel caso di una linea a quattro, andavano impostati in maniera che non si muovessero dalla loro posizione freccia diretta verso la propria porta , e nel caso di una linea a tre, era consigliabile lasciarne libero solo uno nessuna freccia per permettergli di spostarsi in un raggio più ampio.

    Da Pes a Pes 2 cambiarono tante cose.

    Animazioni da far piangere, al tempo, per la loro realisticità e fluidità, armoniose da far sembrare lontane anni luce quelle del vecchio capitolo. Un esempio? Velocemente il giocatore si sposta di 90 gradi verso la rimessa laterale. Sta per essere contrastato da un avversario.

    Palla sotto il tacco e avversario beffato. Un compagno è partito vicino alla tre quarti e alla linea laterale. Passaggio in profondità e il giocatore che sta per ricevere si sbraccia tra due avversari in preda al panico. Riceve la palla, un doppio passo per ingannare il difensore di fronte animazione stupenda , finta di tiro meraviglioso e conclusione in porta.

    Un altro giocatore si è frapposto a noi nel momento del tiro. La palla viene deviata, il portiere che aveva previsto la direzione del tiro resta spiazzato e la sfera si insacca nella rete.

    Le 7 cose che non ricordi di Pro Evolution Soccer

    Sulla giocabilità in generale…ma a che serve parlare della giocabilità di Pes 2. Le novità più grosse arrivarono invece con una nuova versione della Master League. La nuova Master League era il simbolo che rappresenta la differenza tra Pes e Pes 2. Le rose, prima di 22 giocatori, erano ampliabili fino a 40 elementi, utile per fare il turn-over a causa del pressante calendario che non consentiva di schierare per più di tre partite consecutive la stessa formazione.

    Entrambi potevano rifiutare ovviamente, e non solo per questioni di soldi. Oltre ai calciatori classici sia di squadre di club che nazionali , si potevano comprare molte delle vecchie glorie come Savicevic e Van Basten vincendo la Master League e sbloccandoli nel minitorneo della modalità Allenamento.

    Simpatica la possibilità di acquistare giovani promesse con cartellino libero e di farli crescere in allenamento e nei match. PES3 si presentava con una qualità visiva davvero eccellente. I calciatori vennero realizzati con ancora più poligoni rispetto alla versione anteriore, in più potemmo contare su una texturizzazione infinitamente superiore a PES2.

    PES 3 includeva anche una buona quantità di scene cinematografiche realizzate con il motore grafico del gioco, le quali ci mostravano i momenti chiavi di una partita: un cartellino, un infortunio, fino alla consegna delle medaglie e del trofeo. Il motore fisico e di collisione di PES3 faceva si che sia i giocatori che il pallone avessero delle reazioni davvero reali alle varie situazioni che si presentano durante una partita.

    Il discorso cambiava sostanzialmente una volta che si scende in campo: dalle primissime partite era evidente come fossero stati eliminati tutti i rallentamenti nelle fasi di gioco.


    Nuovi post